Search
  • Raffaela

Claudia Ottavia


Claudia Giua aka Claudia Ottavia has frequented the theatrical and artistic environment since she childhood. During her adolescence, she began to study singing with various teachers before obtaining the EFP certification in Rome at the Centro Studio Estill Italia. She attended folk music seminars with Elena Ledda and continues to train to enrich her wealth of knowledge in the musical and artistic field.


Claudia self-produced her first EP, “Libera con te,” consisting of 5 songs. It was an acoustic project for which she collaborated with several musicians ans recorded at the JaneStudio in Cagliari.


In 2021, Claudia began work on a new project that includes 7 unreleased songs, which includes her recent single, “Odio Sanremo,” produced by Claudia Ottavia and Michelegiuseppe Rovelli, who took care of the production and mixing at the JaneStudio in Cagliari, while the mastering was carried out by Marti Jane Robertson at the Giraffa studio in Cagliari.


The project was born during the period of the pandemic, from Claudia’s desire to put together several important keys for the author: dance, song, content. For this reason, she asked the producer for a collaboration, and together they decided to develop a project in an electronic key, while mixing musical genres between dance, indie, pop.


This project reflects the eclecticism of Claudia Ottavia, who maintains the need to range between different artistic and communicative worlds, in line with her soul.



Claudia Giua in arte Claudia Ottavia frequenta l'ambiente teatrale e artistico fin da bambina. Durante la sua adolescenza inizia a studiare canto con vari insegnanti prima di ottenere la certificazione EFP a Roma presso il Centro Studio Estill Italia. Ha frequentato seminari di musica popolare con Elena Ledda e continua a formarsi per arricchire il suo bagaglio di conoscenze in campo musicale e artistico.


Claudia ha autoprodotto il suo primo EP, “Libera con te”, composto da 5 canzoni. Si trattava di un progetto acustico per il quale ha collaborato con diversi musicisti e registrato presso il JaneStudio di Cagliari.


Nel 2021 Claudia ha iniziato a lavorare su un nuovo progetto che comprende 7 brani inediti, che comprende il suo recente singolo, “Odio Sanremo”, prodotto da Claudia Ottavia e Michelegiuseppe Rovelli, che si sono occupati della produzione e del missaggio al JaneStudio di Cagliari, mentre il mastering è stato eseguito da Marti Jane Robertson presso lo studio Giraffa di Cagliari.


Il progetto nasce durante il periodo della pandemia, dal desiderio di Claudia di mettere insieme diverse chiavi importanti per l'autore: danza, canto, contenuto. Per questo ha chiesto una collaborazione al produttore, e insieme hanno deciso di sviluppare un progetto in chiave elettronica, mescolando generi musicali tra dance, indie, pop.


Questo progetto riflette l'eclettismo di Claudia Ottavia, che mantiene la necessità di spaziare tra mondi artistici e comunicativi differenti, in linea con la sua anima.


 

What inspired you to become a musician?

Cosa ti ha ispirato a diventare un musicista?


I have always had a close relationship with music, which for me from an early age represents going beyond everything I normally perceive in real life. Music takes me to different worlds, to excite me like never before, giving me a broader vision of things.


Ho sempre avuto un rapporto stretto con la musica, che rappresenta per me fin da piccola l’andare oltre tutto ciò che percepisco normalmente nella vita reale. La musica è capace di portarmi in mondi diversi, di emozionarmi come non mai, regalandomi una visione più ampia delle cose.


How old were you when you started playing (music)?

Quanti anni avevi quando hai iniziato a suonare?


I started studying singing in adolescence and consequently I learned the basics of the guitar and piano to accompany me.


Ho iniziato a studiare canto in adolescenza e conseguentemente ho appreso le basi della chitarra e del pianoforte per accompagnarmi.


How would you describe your music?

Come descriveresti la tua musica?


My music is my truths, my moods, it's what I'm interested in communicating to people.


La mia musica sono le mie verità, i miei stati d’animo, è ciò che mi interessa comunicare alle persone.


Where have you performed? Do you have any upcoming shows?

Dove ti sei esibito? Hai dei prossimi concerti?


I have not yet had the opportunity to perform with a project of unreleased songs and I still do not have any dates set for next concerts, but I hope that all this will come true soon.


Ancora non ho avuto modo di esibirmi con un progetto di brani inediti e non ho ancora delle date fissate per prossimi concerti, ma mi auguro che tutto ciò si avveri presto.


Where would your ideal concert be?

Dov'è il luogo del tuo concerto ideale?


I don't have an ideal concert venue; any venue can be the right one with the right scenography and a good audience.


Non ho un luogo di un concerto ideale, ogni luogo può essere quello giusto con la giusta scenografica e un buon pubblico.


What is your favorite song to perform?

Qual è la tua canzone preferita da esibire?


I still don't have a favorite song to perform, and maybe I never will, it will all depend on the situations in which I find myself singing.


Ancora non ho una canzone preferita da esibire, e forse non l'avrò mai, dipenderà tutto dalle situazioni in cui mi troverò a cantare.


Which famous musicians do you admire?

Quali musicisti celebri ammiri?


From an early age I have always admired the great singers like Whitney Houston and Celine Dion, then Britney Spears, then Beyoncé, then Annie Lennox, then Bob Dylan, then Battisti, then Mercedes Sosa, Lady Gaga in the most natural version. I like classical music, rock music, latin music, electronic music, pop music, it depends on the moment, each one gives me different vibes. Perhaps one genre I've never been able to digest is Ska. In general, I have never been obsessed with either a genre of music or an artist (apart Eminem's The Marshall Mathers LP which I consumed to the bone). I have always wandered between multiple genres and styles and so I never got bored listening to music. If you look at my Spotify playlist it's a lethal mix.


Fin da piccola ho sempre ammirato le grandi cantanti come Whitney Houston e Celine Dion, poi Britney Spears, poi Beyoncé, poi Annie Lennox, poi Bob Dylan, poi Battisti, poi Mercedes Sosa, Lady Gaga nella versione più naturale. Mi piace la musica classica, la musica rock, la musica latina, la musica elettronica, la musica pop, dipende dal momento, ognuna mi trasmette vibrazioni diverse. Forse un genere che non sono mai riuscita a digerire è lo Ska. In generale, non sono mai stata fissata né con un genere musicale, né con un artista (a parte per il disco The Marshall Mathers LP di Eminem che ho consumato fino all'osso). Ho sempre vagabondato tra più generi e più stili e così non mi sono mai annoiata ascoltando musica. Se guardi la mia playlist di Spotify è un mix letale.


What is the best advice you’ve been given?

Qual è il miglior consiglio che ti è stato dato?


The best advice I have been given is to try to write songs, when I write I am at peace with myself and with the world, I do not feel I need anything else.


Il miglior consiglio che mi è stato dato è di provare a scrivere canzoni, quando scrivo sono in pace con me stessa e con il mondo, non sento bisogno di altro.


If you could change something about the Music Industry, what would it be?

Se potessi cambiare qualcosa nel settore della musica, quale sarebbe?


In the music sector, perhaps I would avoid giving too much importance to talent shows and television mechanisms, which can be harmful especially for the youngest, I say this from personal experience: I participated in the auditions of X factor and stood in line from 9 in the morning until 11. at night, now discharged, I sang wrong songs, I forgot the lyrics of the song and those who listened to me laughed. And if it goes wrong, to think that if you don't pass the auditions, you will never "succeed" is not a good thing for an artist / human being.


Nel settore della musica forse eviterei di dare troppa importanza ai talent show e meccanismi televisivi, che possono essere dannosi soprattutto per i più giovani, lo dico per esperienza personale: partecipai ai provini di X-factor e stetti in fila dalle 9 del mattino fino alle 11 di notte, ormai scarica, cantai canzoni sbagliate, mi dimenticai il testo del brano e chi mi ascoltasse si mise a ridere. E se ti va male, pensare che se non passi i provini non avrai mai "successo", non è una cosa positiva per un artista/essere umano.


What is a message you would like to give to your fans?

Qual è un messaggio che vorresti dare ai tuoi fan?


I would like to tell my fans to take the time to follow their dreams, to understand their nature and make it flourish to give the world the best possible version of themselves.


Vorrei dire ai miei fan di ritagliarsi il tempo per seguire i propri sogni, per comprendere la propria indole e farla fiorire per regalare al mondo la migliore possibile versione di sé.


What’s next for you?

Qual è il prossimo per te?


The next project is to be able to do concerts and overcome all fears! Because let's face it, the idea of ​​success is a little scary!


Il prossimo progetto è riuscire a fare concerti e superare tutte le paure! Perché diciamoci la verità, l'idea del successo spaventa un po’!


 

Social Media:

Instagram

Facebook

 

Translations have been edited for clarity


8 views0 comments

Recent Posts

See All

Amanda