Search

Intervista con Grimmen | @grimmen_band (Italiano & English)



Formatisi nel luglio 2020, i Grimmen sono un gruppo rock alternativo italiano di Napoli. L'idea per la band è nata dalla vocalist Chiara Russo (aka Enola Von Grimm) e dalla chitarrista Rubina Albano (aka Rubystratocaster). Il secondo chitarrista, Lorenzo Guarino, si è unito poco dopo aver trovato una pubblicità nel Villaggio Musicale. Il gruppo ha cambiato più volte formazione e attualmente comprende il bassista Luigi Oliva (aka Dooxie stardust) e il batterista Marco Maione.


Nell'ottobre 2020, la band ha pubblicato il loro primo singolo, "Convenient". Non molto tempo dopo, il chitarrista Lorenzo ha deciso di abbandonare il progetto a causa di visioni divergenti. Il gruppo, nonostante la perdita di un membro e la rottura dovuta a Covid, sta andando avanti e continuando a lavorare sul prossimo pezzo inedito.



Formed in July 2020, Grimmen is an Italian alternative rock band from Naples. The idea for the band came from ​​vocalist Chiara Russo (aka Enola Von Grimm), and guitarist Rubina Albano (aka Rubystratocaster). The second guitarist, Lorenzo Guarino, joined shortly after finding an advertisement in the Musical Village. The group has changed formation several times, and currently includes bassist Luigi Oliva (aka Dooxie stardust), and drummer Marco Maione.


In October 2020, the band released their first single, "Convenient". Not too long after, guitarist Lorenzo decided to abandon the project due to divergent visions. The group, despite the loss of a member and the break due to Covid, is moving forward, and continuing to work on the next unreleased piece.



Come si è formato il tuo gruppo?

How was your group formed?


Enola (Chiara): La band è nata da me e Rubina, una delle chitarriste. Ci siamo conosciute online e, condividendo l’amore per la musica, abbiamo sempre fantasticato sull’idea di mettere su un gruppo insieme. Alla fine, è stato anche un modo per conoscerci finalmente dal vivo. A noi si è unito in un primo momento, grazie ad un annuncio su Villaggio musicale, Lorenzo, il secondo chitarrista che ha deciso tuttavia di abbandonare il progetto qualche settimana fa. Abbiamo cambiato diverse volte formazione prima di quella attuale.


Enola (Chiara): The band was born from me and Rubina, one of the guitarists. We met online and, sharing a love for music, we always fantasized about starting a band together. In the end it was also a way to finally get to know each other in person. We were joined at first, thanks to an announcement on the Musical Village, by Lorenzo, the second guitarist who nevertheless decided to abandon the project a few weeks ago. We have changed formation several times before the current one.


Dove ti è venuta l'idea del nome, Grimmen?

Where did you get the idea of ​​the name, Grimmen?


Enola (Chiara): Il nome è stato un po’ un problema a dire il vero. Ne abbiamo considerati davvero tantissimi prima di quello attuale ma c’era sempre il problema che magari piacevano a qualcuno e a qualcun altro invece no. Abbiamo iniziato chiamandoci “Without Josh”, in ricordo della nostra prima prova che abbiamo fatto senza il bassista che non si è presentato e si chiamava appunto Josh. Io ero per lasciare quello, lo trovavo divertente e amo il nome Josh. Poi però Luigi ha proposto Grimmen e stranamente ha messo tutti d’accordo. Ammetto che a me è piaciuto perché mi ricorda il nome d’arte del mio chitarrista preferito (Joshua Von Grimm dei The Horrors). Nel complesso è un nome che può avere diversi significati e ci piace proprio per quello. E’ difatti un verbo tedesco che significa irritare ma può significare anche ira, rabbia… Fra le accezioni ha anche mal di pancia ma non è quello il significato che volevamo dare! Comunque l’idea non è nata da nessuna di queste cose ma magari su come sia uscito fuori può spiegarti meglio Luigi dato che l’ha proposto lui.


Dooxie (Luigi): Allora Grimmen deriva dal nome di fossegrimen che sarebbe una leggenda nordica antica. Il fossegrimen è uno spirito naturale che a volte risiede sugli specchi d'acqua suonando il violino che poteva insegnare le sue arti musicali ad un umano in cambio di un’offerta di cibo. In caso di offerta piccola insegna soltanto la base dello strumento, in caso di un’offerta maggiore a quel punto le lezioni sono di più. Dopodiché lo spirito ferisce le mani dello studente con una corda del violino per infondergli nel sangue il talento musicale. Ho pensato di tagliare la prima parte della parola fossegrimen e tenere solo grimen, aggiungendo una m.


Enola (Chiara): The name was a bit of a problem to tell the truth. We really considered a lot of them before the current one but there was always the problem that maybe someone liked them and someone else didn't. We started by calling ourselves “Without Josh”, in memory of our first rehearsal that we did without the bassist who didn't show up and was called Josh. I was about to leave that, I found it funny and I love the name Josh. But then Luigi proposed Grimmen and strangely he made everyone agree . I admit I liked it because it reminds me of the stage name of my favorite guitarist (Joshua Von Grimm of The Horrors). Overall it is a name that can have several meanings and we like it for that. It is in fact a German verb that means to irritate but it can also mean anger ... Among the meanings it also is a stomach ache but that is not the meaning we wanted to give! However, the idea was not born from any of these things but maybe Luigi can explain better how it came out because he proposed it.


Dooxie (Luigi): Then Grimmen derives from the name of fossegrimen which would be an ancient Nordic legend. The fossegrimen is a natural spirit that sometimes resides on the ponds playing the violin that could teach his musical arts to a human in exchange for an offering of food. In case of a small offer it only teaches the basis of the instrument, in case of a larger offer at that point the lessons are more. After that the spirit wounds the student's hands with a violin string to infuse his blood with musical talent. I thought I'd cut the first part of the word fossegrimen and keep only grimen, adding an m.


Come viene scritta la tua musica?

How is your music written?


Enola (Chiara): Dipende… Siamo sempre per il vederci in sala prove, suonare e vedere cosa ne esce. Per il nostro primo singolo, “Convenient”, è stato abbastanza facile. Siamo partiti da un mio testo e dalla linea vocale e la canzone è quasi uscita da sola. Per altri inediti invece siamo partiti da un riff di chitarra o dal basso e poi io ho provato ad adattarci un testo sopra in modo tale che filasse.


Enola (Chiara): It depends ... We always want to see each other in the rehearsal room, play and see what comes out. For our first single, “Convenient”, it was pretty easy. We started with my lyrics and the vocal line and the song almost came out by itself. For other unreleased songs we started from a guitar or bass riff and then I tried to adapt a text above it so that it would spin.

Come descriveresti la tua musica a un nuovo ascoltatore?

How would you describe your music to a new listener?


Enola (Chiara): Questa è difficile… Ammetto che ho sempre detestato quando mi si chiedeva di descrivere qualcosa. Più che altro sono più per lo scoprirlo da soli, esplorare ed imparare a conoscere piano piano. Questo permette di farsi una propria idea personale, senza lasciarsi magari condizionare da quello che viene detto da qualcun altro. Insomma se si parte con l’idea “ok, sono questo” o “fanno questo” sparisce tutto l’effetto sorpresa, così come la curiosità, e si può anche correre nel rischio che magari si era partiti con un’idea di qualcosa che poi non è stata del tutto soddisfatta. In fin dei conti credo che ogni persona possa vedervi o leggervi qualcosa di diverso, anche in base alle proprie esperienze personali. Non c’è mai una descrizione unica ed universale. Non so se è chiaro quello che voglio dire…


Enola (Chiara): This is difficult ... I admit that I have always hated when I was asked to describe something. More than anything else they are more for discovering it for yourself, exploring and learning about slowly. This allows you to get your own personal idea, without letting yourself be influenced by what someone else says. In short, if you start with the idea "ok, I'm this" or "they do this" all the surprise effect disappears, as well as curiosity, and you can also run the risk that maybe you started with an idea of ​​something that then she was not entirely satisfied. After all, I believe that each person can see or read something different to you, also based on their own personal experiences. There is never a single and universal description. I don't know if it's clear what I mean ...


Quale immagine pensi che trasmetta la tua musica?

What image do you think your music conveys?


Enola (Chiara): Beh in parte credo di aver risposto a questa domanda con quello che ho detto precedentemente. Dipende sempre dalle persone, può trasmettere una cosa diversa ad ogni singola persona che l’ascolta. Spero comunque che riesca a trasmettere tutta la passione che ci mettiamo, credo che in fin dei conti quella sia la cosa più importante. La musica deve suscitare delle emozioni.


Enola (Chiara): Well in part I think I have answered this question with what I said previously. It always depends on the people, it can convey a different thing to every single person who listens to it. However, I hope that it manages to convey all the passion we put into it, I believe that in the end that is the most important thing. Music must arouse emotions.


Quali altre band ispirano la tua musica?

What other bands inspire your music?


Enola (Chiara): Oddio, troppe! In realtà abbiamo tutti delle influenze diverse e credo che sia proprio questo il bello della nostra band, in quanto ognuno porta il proprio. Personalmente ho sempre ascoltato un sacco di musica, sono partita dal britpop per poi ampliare sempre più i miei orizzonti. Ascolto perlopiù alternative, indie rock, post punk, shoegaze, dreampop, new wave, noise… Sono molto british nei gusti, tuttavia adoro cantare il grunge. Credo sia il genere attraverso il quale riesco maggiormente a far fuoriuscire la mia vera anima quando canto e si, anche un bel po’ di rabbia repressa.

Dooxie (Luigi): Le mie influenze sono tante infatti possono variare, partendo dal rock all'elettronica per poi finire con la musica classica. Per non parlare poi del metal in tutte le sue forme!


Marco: Io ascolto perlopiù rock, alternative, pop, pop punk.


Ruby (Rubina): Io vengo dall’hard rock, hair metal anni 80 e una venatura di blues!


Enola (Chiara): Oh my God, too many! We actually all have different influences and I think that's the beauty of our band, as everyone brings their own. Personally I have always listened to a lot of music, I started from britpop and then broadened my horizons more and more. I mostly listen to alternative, indie rock, post punk, shoegaze, dreampop, new wave, noise… I'm very British in taste, however I love to sing grunge. I guess it's the genre through which I can most get my true soul out when I sing and yes, a lot of pent-up anger too.


Dooxie (Luigi): My influences are many in fact they can vary, starting from rock to electronic and then ending with classical music. Not to mention metal in all its forms!

Marco: I mostly listen to rock, alternative, pop, pop punk.


Ruby (Rubina): I come from hard rock, 80's hair metal and a vein of blues!

Dove ti sei esibito?

Where have you performed?


Enola (Chiara): Per il momento ancora da nessuna parte purtroppo. Ci siamo formati a luglio e non abbiamo avuto il tempo materiale per esibirci. Purtroppo con il Covid ci siamo dovuti fermare, così come si è fermata tutta la musica dal vivo. Tuttavia speriamo che una volta che questa situazione si sarà stabilizzata potremo esibirci il più possibile! Per il momento abbiamo in programma di partecipare a qualche concorso ma non vi spoileriamo ancora niente…


Enola (Chiara): For the moment still nowhere unfortunately. We formed in July and didn't have the time to perform. Unfortunately, with Covid we had to stop, just as all the live music stopped. However we hope that once this situation has stabilized we will be able to perform as much as possible! For the moment we are planning to participate in some contests but we will not spoil anything yet ...


Come descriveresti una tipica giornata in studio?

How would you describe a typical day in the studio?


Enola (Chiara): La nostra prima esperienza in studio di registrazione è stata tragicomica, un po’ come tutto quello che ci caratterizza in realtà… Rubina ha avuto la febbre e non è potuta venire a registrare, così il nostro ex secondo chitarrista ha dovuto registrare anche le sue parti. Non è stata l’unica volta che ci è capitato qualcosa in realtà, anzi diciamo pure che ogni qualvolta che dobbiamo andare in sala ce ne capita una: dal primo bassista che non si presentò, alla sala prove che si era dimenticata la prenotazione o quella che ci ha lasciato proprio fuori perché doveva chiudere prima e non ci aveva avvisato. In ogni caso quando siamo in sala o in studio cerchiamo sempre di concentrarci sul lavoro, ci diamo una scaletta e suoniamo. Chiaramente questo non significa mettere da parte il divertimento, ci facciamo anche tantissime risate quando andiamo in sala e non mancano i momenti di pausa in cui scherziamo e facciamo quattro chiacchiere.


Dooxie (Luigi): Correggi, LUIGI ci fa fare tantissime risate!


Ruby (Rubina): In effetti Luigi è il componente divertente della band!


Dooxie (Luigi): Oltre al componente divertente io ci aggiungerei anche il sommo onnipotente!


Enola (Chiara): Our first experience in the recording studio was tragicomic, a bit like everything that characterizes us in reality ... Rubina had a fever and couldn't come to record, so our former second guitarist had to also record its parts. It was not the only time that something actually happened to us, on the contrary, let's say that every time we have to go to the room there is one: from the first bassist who did not show up, to the rehearsal room who had forgotten the reservation or that who left us right outside because it had to close earlier and didn't warn us. In any case, when we are in the hall or in the studio we always try to concentrate on work, we give ourselves a setlist and play. Clearly this does not mean putting aside the fun, we also have a lot of laughs when we go to the room and there are moments of pause in which we joke and have a chat.


Dooxie (Luigi): Correct, LUIGI makes us laugh a lot!


Ruby (Rubina): Luigi is actually the fun member of the band!


Dooxie (Luigi): In addition to the fun component, I would also add the supreme omnipotent!

A cosa stai lavorando adesso?

What are you working on right now?


Enola (Chiara): Al momento la nostra priorità è trovare un secondo chitarrista che possa sostituire il ragazzo che c’era prima e quindi provare con il probabile sostituto. Inoltre stiamo lavorando a dei nuovi inediti che vorremmo registrare il prima possibile, abbiamo dovuto prenderci una pausa a causa della situazione attuale ma non vediamo l’ora di rimetterci in marcia.


Enola (Chiara): At the moment our priority is to find a second guitarist who can replace the boy who was there before and then try with the probable replacement. We are also working on new unreleased tracks that we would like to record as soon as possible, we had to take a break due to the current situation but we can't wait to get back on track.


Cosa fate quando non suonate?

What do you do when you're not playing?


Enola (Chiara): Io mi sono da poco laureata in scienze della comunicazione e nel tempo libero mi dedico alle mie passioni. La musica riempie chiaramente ogni mia giornata, quando non la pratico l’ascolto. Poi dipingo, scrivo, gioco di ruolo…


Dooxie (Luigi): Dormo… No, a parte gli scherzi passo la maggior parte del tempo guardando film o leggendo mentre mangio come un maiale. E poi dormo.


Marco: Io ho fatto un corso di web developer e ora sto cercando lavoro.


Ruby (Rubina): Allora... Io posso dire che la mia vita si basi abbastanza sulla musica anche fuori la sala, prendo lezioni e cerco di esercitarmi a casa per non perdere la mano, ma oltre questo ho anche impegni diversi: ho una meticcia maremmana di 30 kg che spesso porto a spasso e cerco di occuparmi della casa. Tempo fa mio padre aveva un negozio etnico ma poi ha chiuso a causa della crisi. Spero un giorno di diventare abbastanza brava musicalmente per insegnare la chitarra ai principianti dato che ho scoperto che mi piace molto trasmettere la mia stessa passione agli altri.


Enola (Chiara): I have recently graduated in communication sciences and in my free time I dedicate myself to my passions. Music clearly fills my every day, when I don't practice listening. Then I paint, write, role play ...


Dooxie (Luigi): I sleep… No, joking aside, I spend most of my time watching movies or reading while eating like a pig. And then I sleep.


Marco: I did a web developer course and now I'm looking for a job.


Ruby (Rubina): So ... I can say that my life is based enough on music even outside the hall, I take lessons and try to practice at home so as not to lose my hand, but besides this I also have different commitments: I have a Maremma mixed breed of 30 kg that I often take for a walk and try to take care of the house. Some time ago my father had an ethnic shop but then it closed due to the crisis. I hope someday to become musically good enough to teach guitar to beginners as I have found that I really enjoy passing on my same passion to others.


Instagram

Facebook

Translations have been edited for clarity

75 views0 comments