Search

Intervista con Interludio Duo | @interludio__duo (Italiano & English)



Con il violino “G.Fiorini” del 1936 e il violino “l. Fabris ”violoncello del 1834, Jacopo Ogiari e Aurelio Pietro Pizzuto compongono l'Interludio Duo.


La loro collaborazione è iniziata dopo anni di preparazione musicale presso il Conservatorio G. Donizetti di Bergamo, dove si sono diplomati entrambi.


Entrambi polistrumentisti fin dall'infanzia, i due si sono presto impegnati in vari ensemble musicali e band. Hanno immediatamente liberato le loro menti dalle preoccupazioni su cosa sia effettivamente la musica. Le loro idee erano chiare e il duo era d'accordo fin dall'inizio, motivo per cui hanno deciso di rendere efficace l'esperienza del Duo.


Nonostante la loro formazione classica, Jacopo al violino e Aurelio al violoncello fanno dell'improvvisazione parte integrante dei loro spettacoli, come manifesto dell'affinità musicale che li ha legati negli anni. Nei loro spettacoli i due propongono sia la propria musica che la musica interpretata in chiave contemporanea, aperta a diverse contaminazioni di generi mantenendo “un filo diretto” tra l'opera e il pubblico.


Interludio Duo si è esibito con successo in tutta Italia ed Europa vantando presenze in stagioni musicali, nazionali ed internazionali, oltre a collaborazioni con molteplici associazioni artistiche. Sono orgogliosi delle loro numerose collaborazioni con artisti internazionali e italiani.


Nel 2020 hanno registrato "Drie Inventionen" di H. Andriessen, un compositore olandese della metà del XX secolo.


Nell'aprile 2021, Interludio Duo ha pubblicato il loro primo singolo, "Intermission", disponibile su Spotify e su tutte le principali piattaforme musicali.



With their “G.Fiorini” violin from 1936 and “l. Fabris” violoncello from 1834, Jacopo Ogiari and Aurelio Pietro Pizzuto make up the Interludio Duo.


Their collaboration began after years of musical preparation at the G. Donizetti Conservatory of Bergamo, where they both graduated.


Both multi-instrumentalists since childhood, the two soon engaged in various musical ensembles and bands. They immediately cleared their minds from the concerns of what music effectively is. Their ideas were clear, and the duo were on the same page from the start- which is why they decided to make the Duo’s experience effective.


Despite their classical training, Jacopo on violin and Aurelio on cello, make improvisation an integral part of their shows, as a manifesto of the musical affinity that has linked them during the years. In their shows, the two propose both their own music and interpreted music in a contemporary style, open to various contaminations of genres maintaining “a direct line” between the opera and the public.


Interludio Duo has performed successfully throughout Italy and Europe boasting appearances in musical seasons, national and international, as well as collaborations with multiple Artistic associations. They pride themselves on their several collaborations with both International and Italian artists.


In 2020, they recorded “Drie Inventionen” by H. Andriessen, a Dutch composer of the mid-twentieth century.


In April 2021, Interludio Duo released their first single, “Intermission,” available on Spotify and all major music platforms.



Come si è formato il tuo gruppo?

How was your group formed?


Il Duo nasce da una grande amicizia e una lunga intesa musicale, suoniamo assieme fin dagli anni del conservatorio, in diverse formazioni musicali e con diversi strumenti essendo entrambi polistrumentisti.


The Duo was born from a great friendship and a long musical understanding, we have been playing together since the years of the conservatory, in different musical formations and with different instruments being both multi-instrumentalists.


Dove ti è venuta l'idea del nome, Interludio Duo?

Where did you get the idea of ​​the name, Interludio Duo?


Il nome Interludio si ispira al "Ludus Tonalis" di P. HINDEMITH, opera per pianoforte che presenta vari preludi, fughe e, appunto interludi, ossia composizioni di mezzo


The name Interludio is inspired by P. HINDEMITH's "Ludus Tonalis", a work for piano that presents various preludes, fugues and, indeed, interludes, and middle compositions.


Come viene scritta la tua musica?

How is your music written?


La nostra musica si fonda sull'estemporaneità dell'esecuzione, abbiamo l'abitudine di improvvisare i temi musicali che poi post produciamo per ottenere le sfumature gradite, inoltre la nostra scrittura è caratterizzata dall'uso di tecniche strumentali di “Avanguardia”.


Our music is based on the extemporaneousness of the execution, we have the habit of improvising musical themes which we then post produce to obtain the desired nuances, furthermore our writing is characterized using instrumental techniques of "Avant-garde."


Come descriveresti la tua musica a un nuovo ascoltatore?

How would you describe your music to a new listener?


Noi ci definiamo Post-Modern Duo, ossia proponiamo un suono che abbia radici nelle timbriche strumentali classiche acustiche dello strumento, ma che vada oltre, mescolando vari generi.


We call ourselves Post-Modern Duo, that is, we propose a sound that has roots in the classical acoustic instrumental timbres of the instrument, but that goes further, mixing various genres.


Quale immagine pensi che trasmetta la tua musica?

What image do you think your music conveys?


È sicuro che ognuno di noi possa vedere immagini suggeritigli dal profondo. I nostri brani sono dinamici e introversi, possono suscitare varie emozioni, molto soggettive.


He is sure that each of us can see images suggested to him from within. Our songs are dynamic and introverted, they can arouse various very subjective emotions.


Quali altre band ispirano la tua musica?

What other bands inspire your music?


Per quanto riguarda la nostra attitudine classica sicuramente siamo contaminati dal ‘900. Autori come Shostakovich, Hindemith, Ligeti, Schoenberg. Per quanto riguarda le contaminazioni “esterne” siamo davvero aperti a 360 gradi. Dal Metal al Rock, dal Jazz all’Elettronica.


As far as our classical attitude is concerned, we are certainly contaminated by the 20th century. Authors like Shostakovich, Hindemith, Ligeti, Schoenberg. As far as “external” contaminations are concerned, we are truly open to 360 degrees. From Metal to Rock, from Jazz to Electronics.


Dove ti sei esibito?

Where have you performed?


Interludio Duo esiste da poco più di anno ma la nostra collaborazione nasce circa 15 anni fa. In questi anni abbiamo collezionato centinaia di eventi in tutta Italia e in Europa. Interludio ha avuto la fortuna di suonare in diversi auditorium l’anno scorso ed è riuscito a crearsi un ottimo feedback e una grande cassa di risonanza, oltre ad una notevole visibilità.


Interludio Duo has existed for just over a year, but our collaboration was born about 15 years ago. In recent years we have collected hundreds of events throughout Italy and Europe. Interludio was lucky enough to play in several auditoriums last year and managed to create excellent feedback and a great sounding board, as well as considerable visibility.


Come descriveresti una tipica giornata in studio?

How would you describe a typical day in the studio?


È la nostra casa: comporre, arrangiare, suonare, ma soprattutto condividere la nostra vita da musicisti. E grazie alla #InterludioProduction, con la collaborazione del nostro grande amico e produttore Stefano Pavoni, abbiamo la possibilità di mettere su tela i nostri lavori. Il tutto sotto la guida del suo attento orecchio.


It is our home: composing, arranging, playing, but above all sharing our life as musicians. And thanks to #InterludioProduction, with the collaboration of our great friend and producer Stefano Pavoni, we have the opportunity to put our works on canvas. All under the guidance of his attentive ear.


A cosa stai lavorando adesso?

What are you working on right now?


Abbiamo appena fatto uscire il nostro primo singolo su spotify, "Intermission," di cui siamo molto fieri che vi invitiamo ad ascoltare. Potete trovarlo anche sulla nostra pagina Instagram e sul canale YouTube. E non vediamo l’ora di buttare fuori gli altri brani, che hanno caratteri sempre diversi ed esprimono diverse sensazioni. In futuro abbiamo in programma varie collaborazioni e progetti con Artisti internazionali. Prima tra tutte è la collaborazione con Steve di Giorgio, bassista icona del Metal, con il quale stiamo reinterpretando in trio un brano dei Death, e siamo molto emozionati.


We have just released our first single on Spotify, "intermission," which we are very proud of that we invite you to listen. You can also find it on our Instagram page and YouTube channel. And we can't wait to throw out the other songs, which always have different characters and express different sensations. In the future we are planning various collaborations and projects with international artists. First of all is the collaboration with Steve di Giorgio, iconic bassist of Metal, with whom we are reinterpreting a song by Death in a trio, and we are very excited.


Cosa fate quando non suonate?

What do you do when you're not playing?


Siamo musicisti poliedrici, abbiamo vari progetti musicali che portiamo avanti. Aurelio inoltre ama fare lunghe passeggiate e stare a contatto con la natura, Jacopo è un aspirante sommelier ed un appassionato di video games.


We are multifaceted musicians, we have various musical projects that we carry out. Aurelio also loves taking long walks and being in contact with nature, Jacopo is an aspiring sommelier and a video games enthusiast.



Website

Instagram



Translations have been edited for clarity


34 views0 comments