Search

Intervista con Marcobalto



Classe 1995, Marco Baldoni, detto “Marcobalto”, è un musicista italiano di Camerano. Ha iniziato a scrivere canzoni durante la sua adolescenza, studiando pianoforte dall'età di 8 anni, e di conseguenza Canto Moderno presso l'Accademia di Musica di Ancona e PianetaMusica di Pesaro.


Marco ha collaborato come autore a numerosi progetti musicali (AlexF-Sanremo Young, Alice Aste) e campagne promozionali (Comune di Ancona). Nel 2013 vince la 1° edizione del premio InCanto a Morciano, e l'opportunità di partecipare come ospite al MEI di Faenza. Si è poi dedicato al teatro creando laboratori con Teatropolis di Ancona e Teatro Sovversivo di Falconara, aderendo anche a progetti interculturali all'estero con Casa Delle Culture di Ancona. Nel 2016 ha pubblicato il suo primo libro di poesie WOW, ed. Pequod italico.


Marco si è laureato in Filosofia all'Università Alma Mater di Bologna con una tesi sul ruolo dell'improvvisazione nella musica e nella cultura romana. Nel 2020 ha poi conseguito un Master in SongWriting presso la CPM Institute di Milano.


“Parigi” è stato il mio primo singolo con Mussida Publishing come finalista al concorso CREAMUSICA del Cpm Music Institute: entro la fine del 2021 sono previste due nuove canzoni, “Madreterra”, già disponibile sulle piattaforme digitali, e “Andalè”, un connubio tra tribalità e contemporaneità.



Born in 1995, Marco Baldoni, known as “Marcobalto,” is an Italian musician from Camerano. He started writing songs during his adolescence, studying piano from the age of 8, and consequently Modern Singing at the Academy of Music in Ancona and PianetaMusica in Pesaro.


Marco has collaborated as an author in numerous musical projects (AlexF-Sanremo Young, Alice Aste) and promotional campaigns (Municipality of Ancona). In 2013, he won the 1st edition of the InCanto prize in Morciano, and the opportunity to participate as a guest at MEI in Faenza. He then dedicated himself to the theater by creating workshops with Teatropolis in Ancona and Teatro Sovversivo in Falconara, also adhering to intercultural projects abroad with Casa Delle Culture in Ancona. In 2016, he published his first book of WOW poems, ed. Italic Pequod.


Marco graduated in Philosophy from the Alma Mater University of Bologna with a thesis on the role of improvisation in Roman music and culture. In 2020, he then obtained a Master in SongWriting at the CPM Institute in Milan.


“Parigi” was my first single with Mussida Publishing as a finalist in the CREAMUSICA competition of the Cpm Music Institute: two new songs are scheduled to be released by the end of 2021, “Madreterra,” which is already available on digital platforms, and “Andalè”, a combination of tribality and contemporary.



Cosa ti ha ispirato a diventare un musicista?

What inspired you to become a musician?


Ho sempre avuto un garage pieno di strumenti impolverati: violini, sassofoni, fisarmoniche. Appena sono nato il gruppo liscio della mia famiglia ha smesso di suonare, lasciandomi il rimpianto di non essere nato prima. La cosa folle è che quando suono sul palco, sento mio padre al sax, mio zio alla batteria e mio nonno alle maracas, senza che io li abbia mai ascoltati. Essere un musicista è stata sin da piccino un fardello che poi si è trasformata in vocazione poi chissà: la motivazione vien suonando!


I've always had a garage full of dusty instruments: violins, saxophones, accordions. As soon as I was born my family's smooth band stopped playing, leaving me with the regret of not having been born earlier. The crazy thing is that when I play on stage, I hear my father on sax, my uncle on drums and my grandfather on maracas, without ever having listened to them. Being a musician was a burden from an early age which then turned into a vocation, then who knows? Motivation comes with playing!


Quanti anni avevi quando hai iniziato a suonare?

How old were you when you started playing (music)?


Avevo 8 anni, ma non è stata una mia scelta: i miei mi hanno forzato all’inizio, poi ci sono cascato con tutta l’anima e corpo. Ho capito presto che non avere scelta può darti la forza di scegliere chi sei.


I was 8 years old, but it wasn't my choice: my parents forced me at the beginning, then I fell for it with all my soul and body. I soon realized that having no choice can give you the strength to choose who you are.

Come descriveresti la tua musica?

How would you describe your music?


Ho scritto 294 aggettivi ma ho deciso di mettere solo “orecchiabile”.


I wrote 294 adjectives, but I decided to just put "catchy".


Dove ti sei esibito? Hai dei prossimi concerti?

Where have you performed? Do you have any upcoming shows?


Mi sono recentemente esibito con due date in Ancona in sezione live acustico assiema al battichitarra Alex Filippetti. Il 20 Giugno ho portato in anteprima il mio ultimo brano “Madreterra” sul palco dell’“Estate Sforzesca”, accompagnato da 8 percussionisti e una band pazzesca. Il prossimo 12 Settembre sarò al Festival della Franciacorta vicino al Lago di Iseo nell’atmosfera della cantina Spensierata, mentre il 31 Settembre mi esibirò all’Asino che Vola (Roma) nella finale del concorso “Nonèmica”.


I recently performed with two dates in Ancona in the live acoustic section together with the Alex Filippetti guitar beat. On June 20 I previewed my latest song “Madreterra” on the stage of the “Estate Sforzesca”, accompanied by 8 percussionists and a crazy band. On September 12th I will be at the Franciacorta Festival near Lake Iseo in the atmosphere of the Spensierata, while on September 31st I will perform at Asino che Vola (Rome) in the final of the “Nonèmica” competition.


Dov'è il luogo del tuo concerto ideale?

Where would your ideal concert be?


Il mio concerto ideale è con più pubblico possibile: credo che lo sviluppo di concerti virtuali come hanno già fatto su Fortnite sia una frontiera stimolante. Sarebbe interessante anche suonare in luoghi lontani, dove l’idea di rappresentazione della musica è differente dalla mia, come in Asia, Sud America o in Africa. Preferisco la sagra locale di un paesello del Cile piuttosto che un palazzetto italiano insomma!


My ideal concert is with as many audiences as possible: I believe that the development of virtual concerts as they have already done on Fortnite is a stimulating frontier. It would also be interesting to play in distant places, where the idea of ​​representing music is different from mine, such as in Asia, South America, or Africa. In short, I prefer the local festival of a small village in Chile rather than an Italian palace!


Qual è la tua canzone preferita da esibire?

What is your favorite song to perform?


La canzone che amo portare sul palco è “Andalè”, uno squillo di tromba sul mestiere di chi canta storie: segreti e trucchi si svelano portando il pubblico a rotolare su un ritmo indomabile: “pensavo che sarei riuscito a cantare sul serio/e invece mi faccio ridicolo e ne sono fiero!”


The song that I love to bring to the stage is “Andalè,” a trumpet blast about the profession of those who sing stories: secrets and tricks are revealed leading the audience to roll on an indomitable rhythm: "I thought I would be able to sing seriously / and instead I do ridiculous and I'm proud of it!"


Quali musicisti celebri ammiri?

Which famous musicians do you admire?


Ammiro Benjamin Clementine, un cantautore inglese, nel modo in cui porta in scena i suoi spettacoli, eleganti ed epici. Ammiro la scrittura di Willie Peyote, che seguo da quando faceva concerti con 20 persone. Poi sono innamorato di Renzo Arbore e di come abbia portato lo swing in casa degli italiani, per non parlare delle follie utopiche di Jovanotti. Amo i visionari, coloro che da una parte o dall’altra cercano lo sfarzo e l’esagerazione.


I admire Benjamin Clementine, an English singer-songwriter, in the way he brings his elegant and epic shows to the stage. I admire Willie Peyote's writing, which I have been following since he was performing with 20 people. Then I fell in love with Renzo Arbore and how he brought swing into the home of Italians, not to mention Jovanotti's utopian follies. I love visionaries, those who on one side or the other are looking for glitz and exaggeration.


Qual è il miglior consiglio che ti è stato dato?

What is the best advice you’ve been given?


Ho ricevuto tanti consigli su come muovermi, su che scelte fare e su chi fidarsi: ma il migliore consiglio me lo hanno dato le persone che amo, che mi sostengono con quel silenzio di chi ti sbatte in faccia la banale verità; finché puoi, provaci, il limite lo decidi tu.


I received a lot of advice on how to move, on what choices to make and who to trust: but the best advice was given to me by the people I love, who support me with that silence of someone who throws the banal truth in your face; as long as you can, try it, you decide the limit.


Se potessi cambiare qualcosa nel settore della musica, quale sarebbe?

If you could change something about the Music Industry, what would it be?


Mi piacerebbe esistessero più strutture creative, hub di scrittura creativa in ogni regione: credo che lo scouting in Italia debba essere completamente rivalutato, permettendo a chi è ancora giovane di maturare in un ambiente privo di squali e a chi è più maturo di dare prova delle proprie qualità. La nascita di etichette e nuovi spazi credo stia sgretolando piano piano in questo senso il vecchio sistema.


I would like there to be more creative structures, creative writing hubs in each region: I believe that scouting in Italy must be completely re-evaluated, allowing those who are still young to mature in a shark-free environment and those who are more mature to prove their own. quality. I believe the birth of labels and new spaces is slowly crumbling the old system in this sense.


Qual è un messaggio che vorresti dare ai tuoi fan?

What is a message you would like to give to your fans?


Aspettatevi di essere sedotti, manipolati, scossi e fatti di adrenalina al prossimo suono che uscirà dalla mia penna. Stanno nascendo progetti, collaborazioni e tutto il carburante che serve alla nostra arca è il vostro supporto: fatevi sentire, condividete con me il sogno di una terra già giusta, più luminosa e più rumorosa.

Expect to be seduced, manipulated, shaken and high on adrenaline at the next sound that comes out of my pen. Projects, collaborations are being born and all the fuel our ark needs is your support: make yourself heard, share with me the dream of a land that is already just, brighter and noisier.


Qual è il prossimo per te? (Prossimo Progetto)

What’s next for you?


Il prossimo progetto è la seconda fase del brano “Madreterra”, una versione più tribale e psichedelica in collaborazione di una producer d’eccezione… antenne sintonizzate sui miei canali, ne abbiamo ancora delle belle!


The next project is the second phase of the song, “Madreterra,” a more tribal and psychedelic version in collaboration with an exceptional producer… antennas tuned to my channels, we still have some good ones!


Social Media:

Instagram

Facebook


Translations have been edited for clarity

4 views0 comments

Recent Posts

See All