Search

Intervista con Messer DaVil | @messerdavilband (Italiano & English)


Messer DaVil è un gruppo ligure nato dalle ceneri dei Soja Dream FM, rock cover band molto attiva in Liguria e nel Basso Piemonte nella prima decade degli anni 2000. Il gruppo è composto da Federico Fughiz Fugassa (basso, contrabbasso), Maurizio DePalo (batteria), Mauro Max Maloberti (tastiere e synth), Davide Aicardi (chitarra), Alessandro Castelli (chitarrista in live performance) e Alessandro Lamberti (voce).


Il genere proposto dalla band è un indie-electro-pop-rock, contaminato da molti altri generi come dub, hip-hop, dance, reggae e songwriting. Pertanto, Messer DaVil si definisce una band "crossover orizzontale indipendente", dove diversi suoni e influenze si incontrano e creano qualcosa di nuovo. Nel 2019 si sono esibiti sul prestigioso palco del festival musicale Su La Testa, e l'anno successivo sono stati tra i finalisti della 33a edizione di Sanremo Rock.


Nel giugno 2019 è uscito l'album di debutto di Messer Davil, "La Sindrome di Stoccolma", un concept album di 17 brani indie-electro-pop-rock (18 sulla copia fisica). dal ritratto dell'album del tema della reclusione volontaria. La band ha pubblicato il video musicale per la canzone, "Volare Via", tratta dall'album, nell'ottobre 2020.


Messer DaVil is a Ligurian group born from the ashes of Soja Dream FM, a rock cover band that was very active in Liguria and in the Lower Piedmont area in the first decade of the 2000s. The group consists of Federico Fughiz Fugassa (bass, double bass), Maurizio DePalo (drums), Mauro Max Maloberti (keyboards and synth), Davide Aicardi (guitar), Alessandro Castelli (guitarist in live performances), and Alessandro Lamberti (vocals).


The genre proposed by the band is an indie-electro-pop-rock, contaminated by several other genres such as dub, hip-hop, dance, reggae, and songwriting. Therefore, Messer DaVil defines themselves as an “independent horizontal crossover” band, where different sounds and influences meet and creates something new. In 2019, they performed on the prestigious stage of the Su La Testa music festival, and the following year they were among the finalists of the 33rd edition of Sanremo Rock.


Messer Davil’s debut album, “La Sindrome di Stoccolma,” a concept album of 17 indie-electro-pop-rock tracks (18 on the physical copy), was released in June 2019. The name, “La Sindrome di Stoccolma,” comes from the album’s portrayal of the theme of voluntary imprisonment. The band released the music video for the song, “Volare Via,” taken from the album, in October 2020.


Come si è formato il tuo gruppo?

How was your group formed?


I Messer DaVil suonano insieme da più di vent’anni. Sono la naturale evoluzione della cover band ligure Soja Dream FM, band molto attiva a cavallo tra gli anni ’90 e il primo decennio del 2000.


Siamo amici, da sempre. E quando Davide (il chitarrista della band, ndr) ha scritto dei brani inediti, ha deciso che era ora di fare il nostro primo album in studio e, come i Blues Brothers, ha riunito la band che la vita aveva ormai disperso in altri progetti e percorsi.

Messer DaVil has been playing together for over twenty years. They are the natural evolution of the Ligurian cover band Soja Dream FM, a very active band between the 90s and the first decade of 2000.


We have always been friends. And when Davide (the guitarist of the band) wrote some unreleased songs, he decided it was time to make our first studio album and, like the Blues Brothers, reunited the band that life had now dispersed into other projects and routes.

Dove ti è venuta l'idea del nome, Messer DaVil?

Where did you get the idea of ​​the name, Messer DaVil?


Volevamo qualcosa di elegante, evocativo e moderno. Da qui il prefisso “Messer” che riporta ad antiche epoche e atmosfere. DaVil è un soprannome che fu dato da una collega e amica a Davide, durante il suo periodo di vita milanese e richiama, in qualche modo, il nome inglese del diavolo (anche se nei nostri brani Lucifero non c’entra davvero nulla).

We wanted something elegant, evocative and modern. Hence the prefix "Messer" which takes us back to ancient times and atmospheres. DaVil is a nickname that was given by a colleague and friend to Davide, during his period of life in Milan and in some way recalls the English name of the devil (even if in our songs Lucifer has nothing to do with it).

Come viene scritta la tua musica?

How is your music written?


Il songwriting embrionale è tutta opera di Davide Aicardi, il chitarrista della band. Poi i brani vengono arrangiati, pre-prodotti e raffinati dal “maestro” musicale dei DaVil, il tastierista Mauro Max Maloberti. A questo punto Alessandro Lamberti, frontman e voce sistema le linee vocali dando la forma semi-definitiva ai brani. Maurizio DePalo e Federico Fughiz Fugassa, batteria e basso, danno poi l’atmosfera finale. Il loro lavoro è fondamentale perché intersecano tutto il lavoro di elettronica e melodia fatto fino a quel punto con le atmosfere più vere e rock che caratterizzano la band. Durante le registrazioni, poi, il produttore, Alessandro Mazzitelli, ha carta bianca ed essendo un grande appassionato e collezionista di synth analogici interviene spesso inserendo chicche vintage molto preziose e ricercate!

The embryonic songwriting is all the work of Davide Aicardi, the guitarist of the band. Then the songs are arranged, pre-produced and refined by the musical “maestro” of DaVil, keyboardist Mauro Max Maloberti. At this point Alessandro Lamberti, frontman and voice, arranges the vocal lines giving the semi-definitive form to the songs. Maurizio DePalo and Federico Fughiz Fugassa, drums and bass, then give the final atmosphere. Their work is fundamental because they intersect all the electronic and melody work done up to that point with the most real and rock atmospheres that characterize the band. During the recordings, then, the producer, Alessandro Mazzitelli, has carte blanche and being a great fan and collector of analog synths, he often intervenes by inserting very precious and refined vintage goodies!

Come descriveresti la tua musica a un nuovo ascoltatore?

How would you describe your music to a new listener?


Un crossover orizzontale. E indipendente. Mescoliamo qualsiasi genere, dal pop al rock, passando per la dance e il cantautorato. È un qualcosa di nuovo che suona sempre famigliare e accogliente. Un viaggio nel futuro che tiene sempre ben presente da dove è venuto.

A horizontal crossover. And independent. We mix any genre, from pop to rock, through dance and songwriting. It is something new that always sounds familiar and welcoming. A journey into the future that always keeps in mind where it came from.

Quale immagine pensi che trasmetta la tua musica?

What image do you think your music conveys?


È difficile dirlo. Per come è impostato il nostro primo concept album (La Sindrome di Stoccolma) vi sono diverse suggestioni. A noi piacerebbe essere percepiti come degli intrattenitori attenti ai contenuti e ai messaggi presenti nelle canzoni. Indipendenti attenti, insomma.

It is hard to say. There are several suggestions for how our first concept album (La Sindrome di Stoccolma) is set up. We would like to be perceived as entertainers attentive to the contents and messages present in the songs. In short, independent beware.

Quali altre band ispirano la tua musica?

What other bands inspire your music?


I riferimenti sono moltissimi. Quelli più presenti, o più riconosciuti dai nostri ascoltatori, sono di sicuro Subsonica, Timoria, Bluvertigo e Litfiba. Ma in generale tutta la musica degli anni ’80 e ’90 ci ha fatto da guida e dato ispirazione.

The references are many. Those most present, or most recognized by our listeners, are certainly Subsonica, Timoria, Bluvertigo and Litfiba. But in general all the music of the 80s and 90s has been our guide and inspiration.

Dove ti sei esibito?

Where have you performed?


Il covid ha limitato moltissimo le nostre uscite live. Abbiamo principalmente partecipato a due eventi importanti, il festival musicale Su La Testa, ad Albenga (SV) e alle finali regionali della kermesse nazionale Sanremo Rock.

Covid has severely limited our live releases. We mainly participated in two important events, the Su La Testa music festival in Albenga (SV) and the regional finals of the Sanremo Rock national festival.

Come descriveresti una tipica giornata in studio?

How would you describe a typical day in the studio?


Giornata? Mai successo! Nottata! Arrivavamo in studio mai prima delle 22.00 per non lasciarlo prima delle 4.00 di mattina. L’atmosfera è sempre stata collaborativa e di confronto. Ognuno ha avuto lo spazio per esprimere le sue idee e inserirle nell’album. Si beveva tanto the freddo e mangiava tanto gelato. E se raccontassimo che non abbiamo mai litigato, mentiremmo. Dal punto di vista produttivo, Alessandro Mazzitelli sistemava la pre-produzione fatta da Davide e Max, poi Ale registrava le voci. E in fine veniva sostituita la ritmica elettronica con quella suonata da Mauri e Fughiz! Il mixaggio è stato lungo. Dare il giusto equilibrio alla parte rock e alla parte elettronica ha impiegato molto tempo… ma alla fine qualcosa di buono è uscito!

Day? Never happened! Night! We never arrive in the studio before 22.00 in order not to leave it before 4.00 in the morning. The atmosphere has always been collaborative and confrontational. Everyone had the space to express their ideas and put them on the album. We drank a lot of cold tea and ate a lot of ice cream. And if we told them we never had a fight, we would lie. From a production point of view, Alessandro Mazzitelli arranged the pre-production made by Davide and Max, then Ale recorded the voices. And finally the electronic rhythm was replaced with that played by Mauri and Fughiz! The mixing was long. Giving the right balance to the rock part and the electronic part took a long time… but in the end something good came out!

A cosa stai lavorando adesso?

What are you working on right now?


Attualmente Ale è impegnato nella composizione del suo album solista, così come anche Davide. Stiamo preparando una versione unplugged dell’album per una presentazione live più snella e adatta al periodo storico non certo felice. La composizione dei nuovi brani per il prossimo album è terminata e a breve inizieremo il lavoro di arrangiamento e pre-produzione.

Ale is currently busy composing his solo album, as is Davide. We are preparing an unplugged version of the album for a leaner live presentation and suitable for the not happy historical period. The composition of the new songs for the next album is finished and soon we will start the arrangement and pre-production work.

Cosa fate quando non suonate?

What do you do when you're not playing?


Come dicevamo siamo amici e ci ritroviamo spesso con le gambe sotto un tavolo a bere, mangiare, ridere e discutere animatamente. Sempre rispettando il limite di sei persone e la distanza sociale, ovviamente! Nella vita invece abbiamo percorsi molto diversi. C’è chi dibatte in tribunale, chi conosce tutti i tipi di roccia e terriccio, chi sceneggia fumetti e cartoni animati, chi fa il gelato più buono in città e chi è promotore finanziario… alcuni di noi partecipano sovente, come turnisti o musicisti in studio, a progetti musicali professionistici.

As we said we are friends and we often find ourselves with our legs under a table drinking, eating, laughing and discussing animatedly. Always respecting the limit of six people and the social distance, of course! In life, however, we have very different paths. There are those who debate in court, those who know all types of rock and dirt, those who write comics and cartoons, those who make the best ice cream in town and those who are financial promoters ... some of us often participate, as shift workers or musicians in studio, to professional music projects.

Website

Instagram

Facebook

Translations have been edited for clarity

3 views0 comments

Recent Posts

See All