Search

Intervista con Roberto Fabbri | @roberto_fabbri_guitarist (Italiano & English)



Nato a Roma nel 1964, Roberto Fabbri è considerato uno dei più grandi chitarristi classici italiani. È conosciuto in tutto il mondo per l'intensa attività concertistica e per le sue numerose pubblicazioni di antologie e metodi, con migliaia di copie vendute per Carisch / Hal Leonard Europe. Roberto insegna chitarra classica presso il Conservatorio Statale di Musica "Gaetano Braga" di Teramo, dove ha fondato e diretto il primo dipartimento di un Conservatorio Statale, espressamente dedicato alla chitarra nei suoi vari generi: classica, ottocentesca, flamenco, jazz, pop, rock e fingerstyle. La colonna sonora del brano "Hammam" in versione solo chitarra si trova nel suo album "Beyond" (edizione Carisch - Hal Leonard Europe), pubblicato nel 2010 e seguito dagli album "No Words" (2011) e "Nei Tuoi Occhi "(2012).



Born in Rome in 1964, Roberto Fabbri is considered one of the greatest Italian classical guitarists. He is known all over the world because of intense concert activity and his numerous publications of anthologies and methods, with thousands of copies sold for Carisch / Hal Leonard Europe. Roberto teaches classical guitar at the State Conservatory of Music "Gaetano Braga" in Teramo, where he founded and directed the first department in a State Conservatory, expressly dedicated to the guitar in its various genres: classical, 19th century, flamenco, jazz, pop, rock and fingerstyle. The score of the song "Hammam" in a guitar-only version can be found on his album "Beyond" (Carisch edition - Hal Leonard Europe), released in 2010 and followed by the albums "No Words" (2011) and "Nei Tuoi Occhi" (2012).


Cosa ti ha ispirato a diventare un musicista?

What inspired you to become a musician?


Un mio zio che suonava la chitarra mi affascinava il suono dello strumento, i movimenti delle dita che sfioravano le corde, sarei stato ore ad ascoltarlo.


An uncle of mine who played the guitar fascinated me the sound of the instrument, the movements of the fingers that touched the strings, I would have been listening to him for hours.


Quanti anni avevi quando hai iniziato a suonare?

How old were you when you started playing (music)?


A sette anni chiesi a questo mio zio chitarrista di insegnarmi, aspettavo con ansia la domenica in cui si riuniva tutta la famiglia, per carpirgli qualcosa.


At the age of seven I asked this guitarist uncle of mine to teach me, I looked forward to the Sunday when the whole family gathered, to steal something from him.


Come descriveresti la tua musica?

How would you describe your music?


La mia è una chitarra che da sola o in ensemble si racconta e che fondamentalmente narra “storie” in musica, paesaggi dello spirito in note. Le mie sono melodie che si impongono per la spontaneità̀ dei temi, briosi ed effervescenti quando la musica si fa solare, dolcemente chiaroscurali quando esplora le ombre. La mia musica è rivolta a tutti e si fa anche amare per il “ritorno” dello strumento romantico per eccellenza, la chitarra classica.


Mine is a guitar that tells itself alone or in an ensemble and that basically tells “stories” in music, landscapes of the spirit in notes. Mine are melodies that stand out for the spontaneity of the themes, lively and effervescent when the music becomes sunny, sweetly chiaroscuro when it explores the shadows. My music is aimed at everyone and is also loved for the "return" of the romantic instrument par excellence, the classical guitar.


Dove ti sei esibito? Hai dei prossimi concerti?

Where have you performed? Do you have any upcoming shows?


Ho tenuto fino al lockdown regolarmente concerti e masterclasses, nei più̀ importanti festival chitarristici e nelle più note sale concertistiche d'Europa, Stati Uniti, Sud America, Russia ed Asia. Le prossime date a partire da luglio saranno in Francia, Danimarca e Stati uniti ma in questo momento tutto è naturalmente incerto.


Until the lockdown I regularly held concerts and masterclasses, in the most important guitar festivals and in the most famous concert halls of Europe, the United States, South America, Russia and Asia. The next dates starting in July will be in France, Denmark and the United States but right now everything is naturally uncertain.


Dov'è il luogo del tuo concerto ideale?

Where is your ideal place to perform?


Amo i piccoli teatri ottocenteschi in legno, dove la sonorità della chitarra si espande in maniera naturale.


I love small nineteenth-century wooden theaters, where the sound of the guitar expands naturally.


Qual è la tua canzone preferita da esibire?

What is your favorite song to perform?


“HAMMAM”, il singolo che ho recentemente proposto in un’inedita versione con EDIN KARAMAZOV, uno dei più grandi liutisti del panorama internazionale, noto per aver collaborato con Sting in "Song From The Labyrinth”.

In “Hammam” la chitarra e il liuto vogliono rappresentare idealmente l’Occidente e l’Oriente: la musica unisce le due culture così diverse tra di loro e il suono della chitarra e del liuto si incontrano in una melodia incalzante dal grande potere ipnotico ed immaginifico. La fusione delle due culture viene raffigurata nel video attraverso l’incontro delle note del chitarrista romano, che si elevano da Piazza San Pietro in Vaticano, con quelle del liutista Karamazov, intento a suonare davanti alla “rinata” moschea di Santa Sofia a Istanbul, porta d’ingresso dell’occidente verso l’Oriente.


"HAMMAM", the single that I recently proposed in an unprecedented version with EDIN KARAMAZOV, one of the greatest lutenists on the international scene, known for collaborating with Sting on "Song From The Labyrinth". In "Hammam" the guitar and the lute ideally represent the West and the East: the music unites the two cultures so different from each other and the sound of the guitar and the lute meet in a pressing melody of great hypnotic power and imaginative. The fusion of the two cultures is depicted in the video through the meeting of the notes of the Roman guitarist, which rise from St. Peter's Square in the Vatican, with those of the lutenist Karamazov, intent on playing in front of the "reborn" mosque of Hagia Sophia in Istanbul, gateway from the West to the East.


Quali musicisti famosi ammiri?

Which famous musicians do you admire?


Naturalmente i grandi maestri della chitarra classica Segovia, Williams ma io sono un chitarrista eclettico, i primi due libri che scrissi, ne ho all’attivo più di 40, erano dedicati a chitarristi come Van Halen e Pat Metheny...


Of course the great masters of classical guitar Segovia, Williams, but I am an eclectic guitarist, the first two books I wrote, I have more than 40 under my belt, were dedicated to guitarists like Van Halen and Pat Metheny ...


Qual è il miglior consiglio che ti è stato dato?

What is the best advice you’ve been given?


Ascolta tanta musica senza porti limiti di genere ne pregiudizi.


Listen to a lot of music without genre limits or prejudices.


Se potessi cambiare qualcosa nel settore della musica, quale sarebbe?

If you could change something about the Music Industry, what would it be?


Vorrei che l’insegnamento musicale fosse presente massicciamente nell’educazione dei giovani sin dalla scuola d’infanzia.


I would like music teaching to be massively present in the education of young people since kindergarten.


Qual è un messaggio che vorresti dare ai tuoi fan?

What is a message you would like to give to your fans?


Molti dei miei fan sono chitarristi a cui direi di non rinunciare mai al loro sogno di vivere con la musica, anche se capisco che in questo momento sia quasi un’utopia!


Many of my fans are guitarists to whom I would say never give up their dream of living with music, even if I understand that at this moment it is almost a utopia!


Qual è il prossimo per te? (Prossimo Progetto)

What’s next for you?


Ho appena terminato un nuovo libro, Guitar Master Antology, in uscita per Carisch/Hal Leonard nelle prossime settimane, un testo di oltre 270 pagine in cui ho selezionato, trascritto e revisionato 170 pezzi di chitarra classica dal rinascimento ai nostri giorni, una sorta di "Bibbia" della chitarra da portare sempre con sé!


I have just finished a new book, Guitar Master Antology, to be released by Carisch / Hal Leonard in the coming weeks, a text of over 270 pages in which I have selected, transcribed and revised 170 pieces of classical guitar from the Renaissance to the present day, a sort of "Bible" of the guitar to always carry with you!


Website


Translations have been edited for clarity

47 views0 comments